Chatroulette, la nuova frontiera dei casi umani in shuffle

Arrivi su Chatroulette e inizi a parlare, vedere e farti vedere con uno sconosciuto in modo del tutto casuale, proprio come fosse una roulette. A questo punto  l’unica via di scampo che hai per liberarti dall’imbarazzo e dai conati di vomito che possono presentarsi senza soluzione di continuità, è quella di pigiare forte su F9 (Next) per ricombinare l’incontro con un altro degli sconosciuti a caso (si oscilla ormai tra i 1o.ooo e i 70.000) presenti sul sito. E’ tutto molto semplice, veloce, immediato e senza difficoltà tecniche a patto che si abbia una webcam, un microfono e una connessione veloce che possa definirsi tale.
Il campionario dei casi umani (e disumani) che vi si possono presentare spazia dai giovani e meno giovani con il pipino tra le mani, passando per i depressi cronici di origine asiatica che vi scrutano severi senza motivo o fighissimi teenager anglosassoni con la piastra per capelli nascosta dietro la schiena pronti a farvi sentire dei cessi scassati di estrazione mediterranea, per arrivare ai più normali: quelli che strafatti di noia decidono di occupare il tempo con sfanculate gratuite o con la speranza di vedere una tetta di medie dimensioni.

Campionario di Homo Sapiens Sapiens

L’origine di questa stupenda applicazione è rimasta ignota ai più fino a qualche giorno fa, quando il blog New York Times ha contattato l’amministratore del sito per un’ intervista. Si scopre così che la mente superiore che ha ideato tutto ciò è Andrey Ternovskiy, 17enne moscovita che qui vediamo in sella alla sua fiammante bicicletta.

Andrey Ternovskiy. Photo by New York Times.

Ci fa sapere in breve che è tutto nato come un divertimento tra amici fino a diventare, grazie al passaparola, uno dei fenomeni del web più strabilianti (e stranianti dico io). Ci fa sapere che grazie al minimalismo e alle quattro pubblicità messe in croce presenti nella parte inferiore della pagina riesce a pagare tutte le spese vive di hosting e di banda (7 gigabit/s attualmente) e che l’idea di base avrà nuove implementazioni per rendere la roulette ancora più intensa.

Per ora pare a molti come un passatempo per segaioli annoiati, magari in futuro potrà dare vita a soluzioni didattiche o professionali generando un nuovo filone all’interno della cultura digitale.
Per finire ecco un piccolo esempio/esperimento effettuato da Io conosco, hardcore.

Una che conosce, hardcore.

Una risposta a “Chatroulette, la nuova frontiera dei casi umani in shuffle

  1. ahahahahhaha mi hai fatto pariare troppo troppo ahahahhahahahaha ma soprattutto i trogloditi immortalati e la tettona che si fa staccare il capezzolo sono sensazionali!
    L’inventore di sta cazzata si può dire che sia l’Ervis moscovita in bici ahahahhaha speriamo anche lui possa un giorno intuire una genialata simile.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...