Capezzone Mon Amour

capezzone

Daniele Capezzone mentre tenta di convincervi di una cosa a caso

Ti penetra, è il caso di dirlo, in casa ogni giorno. Petulante e anche un po’ affranto. Ma anche un po’ rompicoglioni. Prima non era esattamente così, il brillante – per alcuni – Daniele Capezzone. Prima si faceva le canne con Pannella e andava a ripetizioni di politica da Emma Bonino. Prima era la punta di diamante della nuova generazione di politici post prima Repubblica. Anche perché era l’unico under 30 nella sua categoria. In definitiva era ggiovane, e basta.

Ora ha saltato il fosso, è passato al nemico con una classe davvero invidiabile e fa ufficiosamente il Ministro della Propaganda. E lo fa bene! Potesse fare la lobotomia fisicamente ad ogni italiano, uno ad uno, lo farebbe. Ma gli hanno detto che ancora non si può fare. Così, ogni santissima sera, in compagnia di altri loschi figuri tra cui Fabrizio “tumore”  Cicchitto , Maurizio “anfibio”  Gasparri e Roberto “concime” Cota, cerca di convincerti che tutto va bene e che se qualcosa va male è colpa di Lenin o di Di Pietro. Con il piglio da primo della classe e con quello sguardo ittico davvero travolgente. Di tanto in tanto presenzia a qualche talk show ma ormai non lo invitano più perché anche se gli spegnevano il microfono lui se ne portava uno di scorta da casa per continuare a parlare. Perché lui deve parlare. Perché lo sa fare. E fa niente se dice una marea di cazzate.

Per ora è solo gavetta ma lui vuole fare carriera. E la farà. Lui è in gamba e lo sa. Lui è la vera alternativa intellettuale a questi giovani che si ingozzano di Grande Fratello e di droghe sintetiche. Lui è sempre elegante, sempre con la stessa camicia azzurra e la cravatta rossa o blu. Ma sempre scura.

Lui è la vera espressione della nuova, imminente classe dirigente.

Putroppo anche la  merda all’altezza delle narici è imminente.

Una risposta a “Capezzone Mon Amour

  1. C’è un pezzo in grado di descrivere per bene uno come Capezzone: pappagallo degli 883 (quando Pezzali non era ancora rincoglionito, almeno non del tutto).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...