Il rock con un solo accordo

Steve Albini è un tipo strano. Non ha la faccia da rockstar. Anzi pare più un programmatore di videogiochi degli anni ’80. Non ama farsi chiamare produttore ma ingegnere del suono. Ha ingegnerizzato, dunque, oltre 1000 album di artisti del calibro di Nirvana, Gogol Bordello, Fugazi, Jesus Lizard, PJ Harvey, Neurosis da cui non ha preso nemmeno un centesimo di royalties. Con le sue tre band – Big Black, Rapeman, Shellac – ha scritto la sua personale grammatica musicale. Dinamica in primo piano, suoni abrasivi, rabbia e soprattutto la cazzuta capacità di riempire il vuoto con il vuoto.

Steve Albini

Steve Albini mentre conosce, hardcore. Photo by Shannon McClean. All rights reserved.

Con gli Shellac, la band meglio riuscita anche a suo dire, ha preso un suono orgogliosamente nudo e ve lo ha spiattellato in faccia con un’ attitudine analogica che ve la siete sempre sognata. Nessun tipo di promozione, niente pubblicità.

Per iniziare è indicato il suo ultimo album, Excellent Italian Greyhound, viscoso come fosse lava.

Lo fi noise post hardcore? Mah, forse.

Tanto alla fine lo implorerete di uccidervi, perché ormai avete conosciuto, hardcore.

Con l’aiuto di un solo accordo. O quasi.

2 risposte a “Il rock con un solo accordo

  1. This is my copyrighted image of Steve Albini. Please credit or remove it please.

    Thanks,

    Shannon

  2. ioconoscohardcore

    Done, Steve. I added the credits. Sorry for the inconvenience, I did not know that the photo was yours. Bye.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...